The news is by your side.

Pescara, sorpreso dai poliziotti a rubare in un’auto, scatta la denuncia

Pescara. Sorpreso a rubare in un’auto, non è riuscito a portare a termine il furto per il tempestivo intervento della polizia. È accaduto a Pescara oggi pomeriggio, verso le ore 15.50, in via Milano, davanti alla scuola usata per le consultazioni referendarie. Una scrutatrice, affacciatasi alla finestra per prendere una boccata d’aria, ha notato un uomo che stava armeggiando dentro una Fiat Panda di colore grigio chiaro, parcheggiata di fronte; insospettita, ha subito informato i poliziotti in servizio di vigilanza fissa presso la scuola, che sono intervenuti prontamente bloccando il ladro.

L’uomo, K.R., 28 anni, di nazionalità albanese, in regola con il permesso di soggiorno e senza precedenti, si è giustificato dicendo di avere agito per motivi di necessità, essendo senza lavoro e con una moglie e una figlia da sfamare. Ha raccontato di avere notato la macchina con il finestrino anteriore mezzo abbassato e di averne approfittato per aprire la portiera e prelevare dall’interno una macchina fotografica, un caricabatterie e alcune confezioni di cerotti, che il proprietario del veicolo, abitante nella stessa via Milano, aveva lasciato nell’abitacolo e al quale sono stati riconsegnati. Per il giovane albanese è quindi scattata la denuncia in stato di libertà per il furto.

Potrebbe piacerti anche