The news is by your side.

Rabbia dei residenti di via Alpi a Pescara per l’ennesimo episodio di degrado. Testa: serve piano rigenerazione urbana

Pescara. “Si sono svegliati con il cortile pieno di rifiuti d’ogni genere, i residenti di un condominio di via Ilaria Alpi, nel quartiere Rancitelli di Pescara, adiacente il “famoso” civico 23, quello stabile cioè noto per le molteplici problematiche sia di natura strutturale che sociale. Bombole del gas, sedie di ferro, cibi avariati, una bicicletta rotta, abiti vecchi ed anche un intero bidone dal quale è fuoriuscita immondizia casalinga. Tutto documentato dagli abitanti del palazzo preso d’assalto dall’ azione scellerata di chi continua a spadroneggiare nell’inciviltà mettendo anche a repentaglio la sicurezza altrui”.

A denunciare l’episodio è il capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio regionale, Guerino Testa che ha raccolto “l’accorato ed ennesimo appello di quelle persone per bene” riferisce “oramai logorate da una situazione non più gestibile ed in continuo peggioramento. Dalla temuta presenza di materiale in cemento-amianto al complessivo stato di deterioramento dello stabile in questione (denunciate svariate volte, l’ultima nel settembre scorso,anche con una mia personale lettera al sindaco Carlo Masci) che esporrebbero a gravi rischi la salute delle persone, alle questioni attinenti la difficile convivenza tra diverse realtà sociali che si traducono in ulteriori cause di pericolosità. Come i tentati accoltellamenti avvenuti qualche mese fa tra immigrati” ricorda il consigliere “nel vicino parco non più frequentabile dai residenti della zona, all’episodio della notte scorsa che torna a mettere in evidenza il livello di elevata pericolosità, in ogni angolo di quell’agglomerato urbano, che subiscono le persone per bene sentendosi in balia di un territorio senza regole.

È evidente come la necessità di un piano di rigenerazione urbana per un sano sviluppo del territorio a Rancitelli non riguardi solo il cosiddetto “ferro di cavallo” sottolinea ma l’intero rione, perché ovunque non esistono più i giusti parametri di vivibilità. Una efficace azione di riqualificazione territoriale, così come ribadito nelle recenti riunioni avvenute in regione, passerà attraverso adeguate politiche per l’abitare, sociali e per la sicurezza. Intanto, i residenti di via Ilaria Alpi, hanno provveduto questa mattina a far ripulire a loro spese il cortile e saranno costretti, sempre a loro spese, a far riparare una parte del muro di recinzione danneggiato a causa degli urti con gli oggetti pesanti che sono stati lanciati. La loro esasperazione” ha concluso Testa “li ha portati stamani a mettersi in contatto anche con la segreteria del Sindaco e hanno annunciato l’intenzione di portare questa situazione sulla ribalta nazionale, rivolgendosi anche a programmi televisivi, dopo anni ed anni di denunce cadute nel vuoto”.

Potrebbe piacerti anche