The news is by your side.

Terapie intensive al 26%: tornano a livelli del primo febbraio, prima della terza ondata

Pescara. Scende al 26% il livello di occupazione delle terapie intensive, ovvero 4 punti
sotto la soglia critica del 30%. Tornano quindi al valore dello scorso 1 febbraio, ovvero prima dell’effetto della
Terza Ondata. Solo 4 regioni, inoltre, superano tale soglia oltre la quale diventa difficile la presa in carico di
malati non Covid: Lombardia, Marche, Toscana e Puglia. Lo mostrano i dati dell’Agenzia Nazionale per i
Servizi sanitari regionali (Agenas), relativi alla giornata del 5 maggio. Il 27 aprile, le terapie intensive erano al
30% e 7 le regioni oltre questo valore.

Potrebbe piacerti anche