The news is by your side.

Vaccinazione in azienda, Pestilli (Opn): “Accelerare per salvaguardare i posti di lavoro”

L’Aquila. Il 6 aprile 2021 è stato raggiunto l’accordo tra Governo, sindacati e imprese che potenzierà la campagna nazionale di vaccinazione.

Presupposto fondamentale è l’adesione su base volontaria delle aziende a prescindere dalla tipologia contrattuale, che permetterà di tutelare la salute dei lavoratori e dei datori di lavoro evitando anche un disastro economico.

La fornitura dei vaccini è a carico del sistema sanitario nazionale, mentre i costi per la realizzazione e gestione dei piani aziendali, inclusi quelli per la somministrazione sono interamente a carico del datore di lavoro.

“In un momento delicato e complicato come quello che stiamo vivendo”, dichiara Rosa Pestilli, Presidente Nazionale dell’Organismo Paritetico Partecipazione & Cogestione, “questo accordo rappresenta un grande senso di responsabilità ma anche una svolta fondamentale affinché il tessuto imprenditoriale del nostro paese possa ripartire in piena sicurezza senza più diktat imposti da norme confusionarie che destabilizzano la nostra società e calpestano la dignità di migliaia di aziende che sono state per mesi sottoposte a regole non proprio chiarissime”.

È importante rafforzare la campagna vaccinale grazie al supporto dell’INAIL e delle strutture private autorizzate che permetteranno di eseguire il piano aziendale di vaccinazione con i massimi livelli di sicurezza collaborando in sinergia con i medici competenti e le diverse associazioni di categoria.

Nello stesso giorno è stato siglato anche l’aggiornamento del protocollo delle regole anticontagio, per contrastare e contenere il Covid, cui devono adeguarsi le stesse aziende. Perno centrale del protocollo stesso è la reintroduzione della regola per la quale la mancata attuazione dello stesso, non assicuri adeguati livelli di protezione tali da determinare la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni sicurezza.

Soddisfatta del risultato raggiunto conclude la Pestilli: “In questi primi giorni hanno risposto positivamente all’adesione diversi settori imprenditoriali, dimostrando ancora una volta il forte senso di appartenenza al nostro Paese che, solo grazie ad uno sforzo comune può permettere di uscire definitivamente da questa pandemia, garantendo il rilancio della nostra economia”.

 

Potrebbe piacerti anche