The news is by your side.

Via Caduti per Servizio ha il nuovo presidio di polizia municipale. Il sindaco Masci: presto altri posti fissi a Zanni, Ferro di Cavallo e San Donato

Pescara. Per ora saranno ospitati nella sede dell’associazione Insieme per Fontanelle, ma presto avranno locali autonomi gli agenti della polizia municipale che da pochi giorni hanno istituito il presidio in via Caduti per Servizio. A illustrare il nuovo passo, mosso in direzione della sicurezza cittadina, c’erano oggi in sala giunta il sindaco Carlo Masci, l’assessore alla Sicurezza urbana Adelchi Sulpizio e il comandante della polizia municipale, il maggiore Danilo Palestini, affiancati dagli assessori Loredana Del Trecco, Patrizia Martelli e Nicoletta Di Nisio e dai consiglieri Pignoli, Foschi e Orta. Presente anche l’agente Umberto Gallisai, cui è stato affidato proprio il servizio nel nuovo presidio, che per ora sarà aperto due ore al giorno, per permettere ai cittadini di interagire con l’amministrazione pubblica.

“Avevamo annunciato – ha illustrato il sindaco Carlo Masci – che questa amministrazione avrebbe avuto un’attenzione particolare alle periferie e questo presidio che nasce in via Caduti per Servizio rappresenta una delle risposte alle richieste della cittadinanza. Pochi giorni fa, avevamo effettuato, con il consigliere Pignoli, un sopralluogo per verificare quali erano le priorità del quartiere e i cittadini hanno sottolineato che la necessità impellente era l’istituzione di un posto di polizia. La nostra risposta è arrivata con questo presidio, che attualmente è ospitato nei locali dell’associazione Insieme per Fontanelle ma che in breve tempo avrà una sede autonoma”.
Il comandante della polizia municipale, Danilo Palestini, ha spiegato come la presenza degli agenti rappresenti il tanto auspicato servizio di prossimità da parte delle forze dell’ordine, sottolineando che la collaborazione con i cittadini toccherà tanti aspetti del vivere quotidiano. Il comandante ha raccontato come proprio da una segnalazione di un cittadino è stato possibile ragionare con l’azienda dei trasporti per rendere più facile l’uso dei mezzi pubblici per raggiungere l’ospedale. Azioni apparentemente banali che però ripristino la fiducia nelle istituzioni pubbliche in una periferia che vuole sentirle vicine ai propri problemi.
“Il servizio – ha spiegato il comandante della municipale – si estende su 3-4 ore di mattina o pomeriggio per 2-3 giorni a settimana. Gli agenti della polizia municipale sono stati a Fontanelle già venerdì e sabato e di nuovo oggi e sono a disposizione per ascoltare i cittadini”.
Palestini ha voluto fare un plauso a tutte le istituzioni coinvolte nell’ordine pubblico, per la grande collaborazione che giornalmente viene profusa per arrivare a ottimizzare il controllo territoriale della città.
Il sindaco Carlo Masci ha precisato che presto apriranno altri presidi comunali in zone come Zanni, Ferro di Cavallo e San Donato, che vedranno ospiti gli agenti della polizia municipale (tra i quali vi saranno spesso gli uomini del GIONA) ma che si avvarranno di una sinergia con tutte le forze dell’ordine presenti in città.
Il consigliere Pignoli ha annunciato che a giorni saranno pronte le delibere a firma dell’assessore Nicoletta Di Nisio, che istituiscono i punti di ascolto nei quali i cittadini potranno anche dare voce ai propri problemi e disagi.

Potrebbe piacerti anche